ANTICHISSIMA FIERA DELLE GRAZIE 2019 DA RECORD

ANTICHISSIMA FIERA DELLE GRAZIE 2019 DA RECORD

È stata un’edizione da record quella del 2019 per l’Antichissima Fiera delle Grazie di Grazie di Curtatone, borgo mantovano tra i Più Belli d’Italia.

Dal 14 al 18 ottobre nelle due aree sosta a pagamento, sono entrate complessivamente 22.722 autovetture, 5.256 in più rispetto al 2018. Si tratta dell’affluenza più alta degli ultimi 19 anni per la kermesse, a metà tra sacro e profano, di cui Gruppo RPM Media era nuovamente partner. Grandi numeri anche per quanto riguarda le due ruote, nelle cui aree riservate hanno sostato in totale 1.160 biciclette, senza contare coloro i quali non hanno usufruito delle aree attrezzate. Mettendo insieme tutti questi elementi si può dedurre che la fiera delle Grazie sia stata visitata da ben più di centomila persone.

Tutto esaurito anche per quanto riguarda il settore gastronomico, per la prima volta infatti il cotechino, piatto principe della zona in questo periodo, è terminato prima della fine della fiera. Tra le novità più apprezzate: l’Avis Village, zona interamente dedicata a gastronomia e musica dal vivo, gestita dai volontari dell’Avis Provinciale di Mantova, capitanati dalla presidente, Elisa Turrini, e la particolare attenzione della fiera all’ambiente. Le borracce con il logo della manifestazione, create e messe in vendita per ridurre il consumo di plastica, sono andate tutte esaurite.

Soddisfatti gli organizzatori, in primis il sindaco di Curtatone Carlo Bottani: «Un giudizio estremamente positivo sulla fiera – ha dichiarato – un’edizione dei record, la più bella ed entusiasmante di questi cinque anni da sindaco». Un plauso anche ai madonnari, alle loro opere e alla giuria di qualità impreziosita dalla presidenza, per il quarto anno consecutivo, del direttore di Palazzo Ducale di Mantova Peter Assmann che ha dato il giusto valore aggiunto con il suo vigore e la sua competenza. L’edizione 2019 dell’Antichissima fiera delle Grazie ha saputo dosare proposte culturali e di intrattenimento. Riusciti tutti i concerti serali, a partire da quello del sabato, con il trio formato da Gianni Dall’Aglio, Massimo Luca e Franco Malgioglio che hanno emozionato il numerosissimo pubblico con i più grandi successi di Lucio Battisti. Grande spazio anche ai più piccoli e alle famiglie, non solo con il luna park sempre gettonatissimo, ma anche con i laboratori creativi, i giochi di una volta, la mongolfiera e i giri a cavallo. E ancora gli incontri con la lettura, i rapporti con altri Paesi tra cui il Brasile e la Cina, le degustazioni guidate con alcuni dei Borghi più belli d’Italia, legati tra di loro dall’acqua, tema che ha contraddistinto i cinque giorni di fiera.

«Un sentito grazie agli assessori che hanno contribuito alla buona riuscita della fiera – ha aggiunto il sindaco Bottani – al capo progetto Cinzia Cicola e a tutto il comparto commerciale , al vice sindaco e assessore alla cultura Federico Longhi per aver coordinato le scelte delle proposte culturali e di spettacolo, ben riuscite sia nel pomeriggio che alla sera. Inoltre l’aspetto comunicativo ha funzionato benissimo, grazie anche alla sinergia con il media partner Radio Pico